Conoscenze Perdute

I Relatori. Biografie e interventi

Venerabile

LAMA YULU TULKU RIMPOCHE

 

Il Venerabile Lama Yulu Tulku Rimpoche nasce nel 1965, nel Tibet orientale, in un piccolo paese chiamato Choney, nella regione di Amdo.
Conduce in gioventù una vita semplice immerso nella natura contadina di Choney.
All'età di vent'anni viene riconosciuto dal S. S. Il XIV Dalai Lama come la VII reincarnazione del VI Lama Yulu Hototu Rimpoche, abate del Monastero di Choney Comce, Monastero nel quale studia per tre anni e compie innumerevoli guarigioni.

Nel 1988 si trasferisce a Lasha in Tibet, dove prosegue i suoi studi fino al '92, seguito da importanti Lama come Lamrim Rimpochè e Ghesce Yesce Wangciung
A causa della situazione politica in Tibet, nel 1992, giunge fuggitivo in India presso il monastero di Gaden, dove approfondisce gli studi della filosofia buddista e vi resta otto anni. Qui viene insediato ufficialmente come Tulku riconoscimento di reincarnazione sacra in Tibet. Tale rito venne in seguito proibito dal governo cinese.
Nel 1999 il Venerabile Lama Yulu Tulku Rimpoche, giunge in Italia e si stabilisce nelle Marche.

Conduce innumerevoli viaggi su tutto il territorio nazionale al fine di diffondere il sorriso e i preziosi insegnamenti sulla meditazione della Chiara Mente e si dedica attivamente alla raccolta di fondi per la costruzione di un monastero che accoglie bambini indiani e tibetani rimasti orfani dopo l'invasione cinese.
 

Tema intervento:

 

"KARMA E VITE PASSATE"

In Tibet, la reincarnazione e il Karma sono considerati normali a tutti gli effetti, a cui ogni uomo o donna o animale/essere vivente, andrà incontro dal momento che lasceranno questo piano, e tutto ciò, in base al principio causa-effetto.

Il ciclo del Samsara come una immensa ruota a movimento continuo e' semplicemente il processo attraverso il quale poter accumulare crediti al fine di poter saldare il debito karmico e liberarsi ricongiungendosi al principio unico detto Nirvana.

In quel momento la reincarnazione sarà esclusivamente una scelta volontaria al fine di aiutare altri uomini sulla via dell'illuminazione.

Le vite passate e future sono state asserite dalla tradizione autoctona tibetana del Bon prima dell’arrivo del buddhismo. E, fin dalla diffusione del buddhismo in Tibet, praticamente tutti i tibetani hanno creduto nelle vite passate e future. In Tibet, l’indagine sulla reincarnazione di molti maestri spirituali che hanno sostenuto il Dharma e l’usanza di pregarli devotamente si è diffusa dappertutto.

 

PIERO RAGONE

 

Piero Ragone è un ricercatore storico-scientifico, laureato in filosofia ed esperto di esoterismo, occultismo e angelologia.

Nel 2011 è stato relatore all’International XCongress con A. Forgione, R. Bauval e A. Collins.

Nel 2013 ha pubblicato Il Segreto delle Ere con la Macro Edizioni.

Nel 2014 ha partecipato ai convegni Il Nuovo Orizzonte, Firenze, con A. Gilbert e R. Schoch; Segreti nel Cielo, Eresie sulla    Terra Padova, con R. Bauval,    S. Zicari e M. Biglino; Segni Celesti, Roma, con A. Gilbert.

Ha inoltre firmato la prefazione del saggio Vibrare Altrove, di C. Dorofatti, e de La Pietra degli Alchimisti, di F. Giacovazzo.

Il suo libro "Custodi dell'Immortalità", è appena uscito in nuova edizione aggiornata con prefazione di Robert Bauval in Verdechiaro Edizioni.

 

Tema intervento:

 

"I CUSTODI DELL'IMMORTALITA' E IL SEGRETO DELLE ERE''

L'Autore, tratterà gli argomenti dei suoi due libri, come la teoria del complotto, archeologia misteriosa, alieni, teorie alternative sulla religione e chiavi di lettura diverse di fatti storici realmente accaduti ma che finora ci sono stati presentati sotto un’altra ottica.

Antichi codici, mappe stellari, misteriosi rituali magici, l'impronta eterna dei nostri Creatori e l'ombra tangibile della Massoneria Universale rivelano l'esist­enza di una conoscenza nascosta che, dall'alba dei tempi, è stata tramandata per mezzo delle monumentali vestigia del passato e criptata nelle opere di grandi iniziati come Bayer, Newton, Poussin.

Un viaggio tra realtà e leggenda, religione e mito, scienza e coscienza, alla scoperta di una verità che non può continuare ad essere nascosta.

Condurrà l'ascoltatore in un'avventura ricca di scoperte e spunti di riflessione, ricomponendo le tessere di un mosaico che, dall’Antico Egitto alla Terra Promessa, dalla Roma imperiale alla Roma cristiana, rivela uno stupefacente segreto: chi ha portato la vita sulla Terra, ha ideato un “progetto” che prevede l’Avvento di un Messia in ogni Era Zodiacale.

 

 

link: https://www.facebook.com/piero.m.ragone

ADRIANO FORGIONE

 

Nato il 5 agosto del 1966, Adriano Forgione è editore e giornalista, direttore editoriale delle riviste italiane mensili FENIX, -rivista che ha vinto nel 2014 il premio Nazionale Cronache del Mistero premiata soprattutto per la particolare attenzione dedicata ai temi dell’ archeologia di frontiera, promuo- vendo il dibattito e nuove possibilità di ricerca-, e la rivista XTimes.

Appassionato da miti, civiltà perdute e misteri archeologici, ha lavorato negli ultimi anni anche su studi in materia di misteri dell'Umanità, del passato, su simbolismi e sull'alchimia. La caratteristica che distingue il suo lavoro è un approccio sia umanistico che scientifico per i suoi studi, tra cui quello sui Crop Circles. Autore del libro "Scienza, Mistica e Alchimia dei Cerchi nel grano".

E' membro del comitato esecutivo "Research Association" della Grande Piramide di Giza. E' stato ospite dei più importanti programmi televisivi italiani e relatore a convegni nazionali e internazionali.

E' stato consulente in Rai 2 per il programma Voyager TV circa i misteri del passato e i cerchi nel grano.

Adriano Forgione è gradito ospite fisso al Convegno Internazionale di Trieste Antichi e Nuovi Misteri in quanto, grazie alla sua vasta conoscenza sugli  svariati argomenti proposti di volta in volta, riesce sempre ad apportare informazioni interessantissime su temi alquanto diversi tra di loro.

 

 

Tema intervento:

 

"Le piramidi di Atlantide"

 

L’esistenza di Atlantide è suggerita dal mito, ma esistono prove in grado di confermare il mito?

Un attento esame delle Piramidi di Giza e Dashur, delle tracce tecnologiche lasciate dai suoi costruttori e la comparazione con le medesime tecnologie presenti in tutti i luoghi del mondo, dimostrano che una remota civiltà avanzata calcò il suolo di questo pianeta a partire da milioni di anni fa.

Un viaggio che dalle piramidi ci porterà indietro nel tempo e ai quattro angoli del pianeta, alla ricerca dei nostri predecessori civilizzatori.

 

 

http://ilblogdiadrianoforgione.myblog.it/

 

 

PAOLO DEBERTOLIS

 

È Professore aggregato e medico ricercatore presso la Facoltà  di Medicina e Chirurgia dell’Università di Trieste, dove è titolare della cattedra di Odontoiatria Legale, Odontologia e Archeologia odontoiatrica. Qui da vari anni insegna le sue conoscenze di Medicina Fisica acquisite all’Università di Milano, ma in particolare le sua linea di ricerca verte sull’archeoacustica e dell’effetto sull’organismo umano dei fenomeni fisici presenti in antichi siti.

Dal 2010 ha costituito e dirige un gruppo di ricerca interdisciplinare (SB Research Group) che cerca di avere un approccio più completo nei confronti di alcuni siti archeologici molto discussi. Questo gruppo di ricerca internazionale, attra- verso i suoi elementi che provengono da diversi paesi europei (Italia, Finlandia, Croazia, Regno Unito), possiede diverse competenze (architettura, geologia, ar- cheologia, fisica ecc.) che permettono di poter esaminare i diversi siti da svariati punti di vista per una maggior cono- scenza dei quesiti presenti in particolari siti archeo- logici. Da anni assieme al suo team svolge un’intensa attività di ricerca sulle piramidi bosniache a Visoko (Bosnia-Erzegovina) e dal 2014 anche sulla cosiddetta montagna sacra o piramide serba, il monte Rtanj.

Le ultimi sue ricerche si sono soffermate a Gobekli Tepe, in Turchia.

Fa anche parte di altri gruppi di ricerca che cercano di ampliare le conoscenze su alcuni ipogei (Hal Saflieni – Malta, Cividale del Friuli) nel datare antiche strutture controverse (Alatri – Lazio) e cercando di bilanciare i problemi insorti dei diversi siti di scavo.

 

Tema intervento:

 

"Archeoacustica e antica tecnologia a Gobekli Tepe"

 

L’archeoacoustica è  una nuova discipli- na complementare all'archeologia che può spiegare la motivazione per la quale un particolare sito fu considerato sacro nell’antichità o il perché una struttura antica fu costruita o scavata nella pietra.

Il gruppo di ricerca SBRG ha sviluppato un nuovo standard che ora può essere applicato all'analisi di tutti gli antichi siti in Europa e nel resto del mondo, chiamato “SB Research Group Standard per l’Archeoacustica”, o meglio con  un acronimo: SBSA.

Dopo aver affascinato i partecipanti con le sue ricerche nei precedenti Convegni di Antichi e Nuovi Misteri, il prof. Debertolis ritorna perchè, dopo parecchi anni di ricerca in questo campo, può illustrare al pubblico tutto quello che ha scoperto con la sicurezza e la ripetibilità del metodo scientifico utilizzato. Quindi non solo teorie, ma risultati pratici.

Le ricerche dello scorso anno della SB Research Group, si sono estese nel Kurdistan turco per valutare la presenza di antica tecnologia presente in quei siti che furono il nord della Mesopotamia. Tra i siti esaminati in questa regione vi è anche Gobekli Tepe, il sito archeologico riconosciuto più antico del mondo (10.000 a.C.). Lo studio ha utilizzato la chiave di lettura dell’archeoacustica e quello dei fenomeni fisici presenti in tale zona. I risultati ottenuti anche nei siti di Nemrud e Sogmatar dimostrano che i popoli nell’antichità erano a conoscenza di tecnologie che solo ora stiamo riscoprendo. Ancora una conferma che lo sviluppo della storia umana non è stata lineare come ancora oggi si pensa.

 

 

http://www.sbresearchgroup.eu 

 

 

 

 

 

 ENRICO BACCARINI

 

Enrico Baccarini è nato e vive a Firenze. Giornalista pubblicista, scrittore e documentarista, si occupa di saggistica con un particolare interesse per gli enigmi storici e il variegato mondo dell’insolito.

Ha compiuto studi universitari in psicologia clinica e sperimentale focalizzandosi in particolare nel campo antropologico culturale. Attualmente è amministratore e Fondatore della casa editrice ENIGMA Edizioni.

Fino al 2014 ha rivestito il ruolo di Vice-Presidente della casa editrice SECRETA Edizioni nonchè di Direttore Responsabile della rivista Secreta Magazine (in italiano) e di Secreta Mundi Magazine (in inglese), riviste culturali trimestrali in lingua italiana e lingua inglese fino all’ottobre 2014.

Tra i riconoscimenti ricevuti nel 2006-2007 è stato incluso nell’edizione di Who’s Who in Medicine and Healthcare, e nel 2008 in Who’s Who in the World.

Ha collaborato con “Notiziario UFO” per l’Editoriale Olimpia di Firenze, “Ufo Notiziario” per la Acacia Edizioni, “Archeomisteri“, “Gli speciali dei misteri”, “HERA” e i “Misteri di HERA“, “FENIX“, il “Giornale dei Misteri“ nonché a diverse testate di settore ed è stato co-fondatore e caporedattore dell’e-magazine mensile RUNA BIANCA (www.runabianca.it).

Ha partecipato come ospite a trasmissioni per i principali canali radio-televisivi italiani, come MEDIASET e la RAI, e internazionali come History Channel e l’NHK giapponese svolgendo anche consulenze per alcuni programmi.

 

Tema intervento:

 

"I VIMANA E LE GUERRE DEGLI DEI"

Un mondo inesplorato, un viaggio oltre i confini della storia umana.

Da oltre cinquemila anni India e Pakistan sembrano gelosamente custodire un passato dimenticato, un segreto racchiuso all'interno delle più antiche tradizioni che la storia umana conosca.

Il viaggio ha inizio da una civiltà estremamente evoluta ma caduta nell'oblio, una cultura che lasciò ai posteri un'imponente quantità di testi trasmessi in forma orale e confluiti successivamente nell'induismo.

Tradizioni in cui si parla di civiltà perdute, guerre combattute tra uomini e dei con tecnologie estremamente avanzate e macchine in grado di volare nell'aria e nello spazio denominate Vimana.

Vimana e la guerra degli dei, è l'ultimo libro di Enrico Baccarini appena ristampato, e gode della prefazione di Graham Hancock.

 

link: http://www.enricobaccarini.com/

FIAMMETTA BIANCHI

 

Si è formata presso l'Accademia Internazionale di Medicina Tradizionale Tibetana di Londra, allieva diretta del Dr. Chenagtsang, riconosciuto come reincarnazione del Sovrano degli Ngakpa, gli sciamani Bon dai lunghi capelli e dagli abiti bianchi, lignaggio diretto di Youthok Yonten Gompo, padre dell'antica medicina tradizionale tibetana. Specializzata in Terapie Esterne (Kunye, Yukcho,  Cupping, Acupunture, Moxa, Blah Massage) e Mantra Healings per la guarigione spirituale, energetica e fisica.

Allieva del Venerabile Lama Yulu Tulku Rimpoche, riceve da lui il nome di "Dolma" una delle emanazioni di Tara con qualità di "Liberatrice" e gli insegnamenti tantrici sulla guarigione in presenza e a distanza.

Ipnotista e docente di Tecniche di Ipnosi e Suggestione per la Gestione del Dolore presso l'Ordine Provinciale di Roma dei Medici Chirurghi e Odontoiatri; Ipnosi e Gestione dell'Ansia e degli Attacchi di Panico presso l'AIO (Associazione  Italiana Odontoiatri); Ipnosi e  Comunicazione Efficace Medico-Paziente presso l'ANDI (Associazione Nazionale Dentisti Italiani).

Conduce seminari, gruppi e laboratori di lavoro su:

 

  • Ipnosi Karmica Regressiva a Vite Passate

  • Ipnosi Shamanica

  • Autoipnosi

  • Tecniche di Visualizzazione ed Espansione del Punto di Coscienza

  • Interpretazione dei Sogni e dei Simboli in chiave Alchemica.

 

E' Co-autrice dei libri:

 

-"Manuale Scientifico per l'Interpretazione dei Sogni e dei Simboli" - Uno Editori 2010

-"La Fisica di Dio" - Uno Editori 2011

-"One Minute Panic Strategies - Liberi dal Panico" - Uno Editori 2012

 

Tema intervento:

 

"Ipnosi e Abduction"

 

L'Allieva Dolma del Venerabile Lama Yulu Tulku Rimpoche, tratterà una ipnosi gratuita a sorte tra tutti i partecipanti in sala, che pensano di essere stati oggetto una abduction nella loro vita (rapimento alieno).

 

https://sites.google.com/site/sabatoefiammetta/

 

© 2023 by uxconferences & events. All rights reserved.